Il nostro benvenuto

IL TERRITORIO

Il luogo dove, fino al 1947, sorgeva il Forte Prenestino , voluto come uno dei punti di difesa della Città di Roma da Pio IX, oggi sorge un Centro di Formazione Professionale (CFP) Fin dal 1948 i capannoni in precedenza destinati a custodire materiale bellico, ora vengono destinati a laboratori, aule scolastiche e uffici. Oggi, a distanza di 60 anni, con la medesima struttura esterna, suddivisi in capannoni, trovano sistemazione laboratori modernamente attrezzati di elettromeccanica, di riparazione di motoveicoli e di macchine utensili.

31 gennaio 1950

 

Situato lungo la Via Prenestina, il CFP è al centro di quartieri popolosi come Centocelle, Quarticciolo, Villa Gordiani, Collatino, Colli Aniene e Tor Sapienza. La periferia nella quale sorge si trova ad est della Città, le vie Casilina e Tiburtina sono, con la stessa Via Prenestina, le arterie principali attraverso le quali si puo’ arrivare al CFP. A circa 4 chilometri, dal Grande Raccordo Anulare di Roma che, con la sua uscita proprio sulla via Prenestina, rende accessibile il CFP senza troppe difficoltà.

vedute dei laboratori 1959

L’AMBIENTE

L’ambiente nel quale sorge il CFP è quello di una periferia ormai consolidata che si identifica con un livello economico medio-basso, abitato com’e’, per lo più, da operai, impiegati e commercianti, parecchi dei quali pendolari. La disoccupazione, giovanile e non, è presente anche in questo ambiente producendo una situazione tendenzialmente depressa o, almeno, problematica e vicina alla devianza sociale. Le risorse della zona sono, prima di tutto, quelle umane, motivate al mantenimento di un lavoro dipendente più che ad ascendere verso condizioni di vita migliori. Esistono anche delle risorse lavorative identificabili in aziende, nella stragrande maggioranza, a dimensione media o piccola, e, spesso, a conduzione familiare. Le richieste di occupazione per i ragazzi che frequentano il CFP provengono anche da queste aziende che si collocano nel settore dell’industria, meccanica soprattutto, piccole aziende di elettromeccanica ed officine per il controllo e la ristorazione.

 

Meccanica

 

LA POPOLAZIONE DEL CFP

I duecento, duecentocinquanta ragazzi che, ogni anno, fanno richiesta di frequentare il CFP provengono dal quadro qui descritto. Non mancano i ragazzi che provengono da altre zone , e anche da comuni della provincia, con realtà sostanzialmente simili . Non mancano ragazzi che scelgono di frequentare il CFP per tentare di anticipare il momento della loro autonomia economica, Le aziende del territorio, conoscendo e stimando l’attività di formazione professionale realizzata dal CFP, spesso promuovono delle richieste occupazionali che vengono incontro alle attese occupazionali dei ragazzi. Anche il CFP è seriamente impegnato a rispondere alle attese occupazionali di questi ragazzi coronando così l’aspetto di formazione professionale con la loro occupazione. Test di verifica all’attaccamento dei ragazzi al CFP è il movimento degli ex-allievi che – anche a distanza di tempo – vengono a rivisitare, con atteggiamento di chi ha mantenuto la parola, data a se stesso, di essere un “bravo ragazzo” il CFP che lo ha visto in “formazione professionale” con la speranza, allora, con maggior senso della realtà, oggi, di occupare nella società un posto dignitoso.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *